Sezione Aurea

Sapete qual è il sogno di ogni logo designer che si rispetti? Creare un marchio che rimanga nella storia. Un logo che non invecchi, che sia sempre attuale (è possibile?), che nella sua semplicità abbia un’armonia tendente alla perfezione e… quasi magica.
Ma quando si crea un logo, qual è il modo per trovare questa armonia nelle sue linee, come decidere delle proporzioni che risultino sempre gradevoli ai nostri occhi?
La sezione aurea è la risposta!

Che cos’è la sezione aurea? E perché ci piace?

Per dirla in modo molto semplice, la sezione aurea, detta anche proporzione aurea, non è altro che un rapporto tra due numeri il cui risultato è il valore irrazionale 1,6180339887… chiamato anche Phi (Φ).
Si, detto così non è proprio immediato… vediamo quindi di visualizzare la teoria:

sezione_aurea

Quindi il valore a più il valore b danno il valore c. E a:b=Φ (1,618…)

Da questa bella formula ci possiamo ricavare anche il famoso rettangolo aureo:

rettangolo-aureo

I due lati del rettangolo stanno tra loro nel rapporto definito dalla sezione aurea così come i due segmenti a (in azzurro) e  b (in rosso).

Infine da questo rettangolo possiamo creare una spirale, chiamata ovviamente spirale aurea.

spirale-aurea

Perché la sezione aurea è speciale

Ok, ok… voi direte “ebbeh“? Cos’ha tanto di speciale questa proporzione? E da dove salta fuori?
È proprio qui che viene il bello: la sezione aurea non è stata inventata da nessuno, è una proporzione che esiste ed è sempre esistita… in natura!

sezione-aurea-natura

Tadaaan! Interessante vero? Guardate questo video che fa capire ancora meglio il concetto (anche se nel video si parla di sequenza di Fibonacci, che è strettamente collegata alla sezione aurea).

Molto intrigante vero?

E quindi qual’è il trucco? Essendo una proporzione esistente già in natura, i nostri occhi sono abituati a vederla da sempre, quindi il nostro cervello la interpreta come rapporto armonioso ed equilibrato.

Applicazioni della sezione aurea nelle creazioni del passato.

Bene, ora che avete capito perché è così interessante, dovete sapere che gli antichi greci utilizzavano questa proporzione nelle loro opere architettoniche da qualcosa tipo il 500 a.C.

partenone-sezioneaurea
Partenone (Atene – V secolo a.C.)

Infatti, sono loro i primi ad utilizzarla in arte ed architettura.
Nei secoli a venire, la proporzione aurea ha suscitato nella mente dell’uomo la conferma dell’esistenza di un rapporto tra l’universo e la natura, tra macrocosmo e microcosmo, tra Dio e l’uomo. È anche per questo che il nome in epoche più recenti ha assunto gli appellativi di aureo e divino.
Diversi artisti sono arrivati a cogliervi col tempo un ideale di bellezza e armonia spingendosi a ricercarlo e ricrearlo nelle proprie creazioni.

Un piccolo assaggio della sezione aurea nell’arte:

arte-sezione-aurea

Sezione aurea e il logo design

Potrei farvi scrollare questa pagina per molto ancora mostrandovi in che modo la proporzione aurea viene usata anche nel web design, nel design di automobili, come è presente nel corpo umano (soprattutto nel viso), ma dobbiamo rispondere alla domanda di apertura del post.
Ebbene sì, dovete sapere che molti logo famosi “sfruttano” la proporzione aurea. Guardate qui.

logo-sezione-aurea

Come vedete il concetto viene sfruttato nello studio delle proporzioni di forme e di spazi, non importa che sia un disegno circolare, rettangolare, a sviluppo orizzontale o verticale, la proporzione divina risulta sempre applicabile.

Per farvi capire come i big ci tengano particolarmente vi invito alla lettura di questo articolo scritto da Gary Maisner nel quale mostra l’uso della sezione aurea nel nuovo logo Google, nel layout della sua pagina di ricerca (non è una delle cose che vediamo più frequentemente durante il nostro giorno?) e persino nell’iconografia dei suoi prodotti. Un lavoro eccelso a mio parere, studiato nei minimi particolari.

google-sezione-aurea

Ogni volta che apro la pagina di ricerca Google (che ovviamente è impostata come pagina di default di ogni browser che ho installato sul sitema), mi alzo dalla sedia e faccio un inchino davanti al monitor in segno di rispetto.

Tirando le somme

La sezione aurea può venire in aiuto nel momento della progettazione di un logo. Non pensatelo però come un ingrediente magico da spolverare su un disegno per farlo diventare valido. No, non è la sezione aurea a far diventare il logo più bello, è da considerarsi piuttosto uno strumento molto importante per trovare le proporzioni giuste negli spazi, nelle linee, nelle forme e ovviamente aggiunge quel tocco in più al progetto.

Detto ciò bisogna anche dire che non risulta così immediato da utilizzare e sfruttare, spesso potrebbe non essere nemmeno necessario al fine di trovare il giusto risultato in un determinato lavoro. Quindi ecco il mio consiglio a te, giovane grafico che hai appena scoperto la magia della sezione aurea, non sentirti schiavo della proporzione divina, potrebbe diventare un limite nel tuo processo creativo… d’altro canto, se riuscirai ad applicarla, avrai grande soddisfazione… soprattutto in fase di presentazione del lavoro al cliente… e di presentazione della fattura! 🙂

 

The following two tabs change content below.

Raffaello

Nel suo lavoro è pignolo fino al midollo. Oltre alla grafica e alla comunicazione è un amante della biciclietta, delle escursioni in montagna e del pesto genovese.

Leave a Reply

Your email address will not be published.Email address is required.